Giallo Disinfettante Mani UI Interattiva Salute e Igiene Post di Instagram
Danimarca

Visitare Copenhagen: cose da sapere prima della partenza

L’articolo su cosa vedere nella capitale danese in tre giorni è già online, per questo ho scritto alcune pillole pratiche su come visitare Copenhagen.

Se quello che cercate sono consigli mangerecci invece, vi rimando all’articolo interamente dedicato ai locali dove concedersi colazioni indimenticabili a Copenhagen.

Per entrare in Danimarca è sufficiente avere con sé una carta di identità valida per l’espatrio, in alternativa, il passaporto.

VISITARE COPENHAGEN: VALUTA

Copenhagen è una delle città più care al mondo, è la prima doverosa (e dolorosa) premessa. Nonostante la Danimarca sia parte dell’Unione Europea, ha scelto di continuare ad utilizzare la propria moneta, la corona danese (DKK). Prima di arrivare a Copenhagen è consigliabile convertire gli euro in corone oppure, ancora meglio, considerare l’utilizzo di una carta di credito per tutti i pagamenti. Nella capitale danese, le carte di credito sono accettate presso tutti i servizi, dai musei, alla metropolitana fino ai mercatini di Natale. In generale in tutta la città è preferibile utilizzare il pagamento con carta di credito. La corona danese è una moneta molto forte e ad oggi (Dicembre 2021) il cambio è pari a 1€ = 7,44 DKK.

VISITARE COPENHAGEN: I MEZZI DI TRASPORTO

Copenhagen si può girare tranquillamente a piedi, ciò nonostante è bene sapere che la metropolitana sia una tra le più efficienti e puntuali. Si tratta di una metro di recente costruzione e attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7, completamente automatizzata. Il biglietto è acquistabile direttamente in metropolitana e – chiaramente – può essere pagato anche con carta di credito. Il costo è di circa 3,50€, a seconda del cambio euro/corone danesi.

BIGLIETTO DA/PER AEROPORTO: l’aeroporto Kastrup di Copenhagen ha la sua fermata metropolitana, che consente in poco più di dieci minuti di raggiungere il centro città. La linea da prendere è la M2 e la fermata dell’aeroporto è Lufthavn. Il biglietto costa circa 5€.

VISITARE COPENHAGEN: GIRARE LA CITTÀ RISPARMIANDO

Nonostante la città sia stata inserita in passato tra le cinque più care al mondo, esistono alcuni metodi che aiutano a risparmiare ove possibile. Suggerimento valido in ogni destinazione, è acquistare la Copenhagencard che permette di visitare in maniera totalmente gratuita diverse attrazioni, avere sconti su altre, e include i mezzi di trasporto. É sufficiente scegliere la durata della card a seconda dei giorni a disposizione.
Un altro ottimo modo per visitare la città risparmiando è aderire ai diversi free walking tour. Si tratta di tour che non hanno un prezzo fisso, è il partecipante a scegliere se e quanto offrire a fine attività.

Il tema ‘mancia‘ è molto spinoso. Vi basti sapere che come in Italia non è obbligatoria, quindi non rischiate sguardi rabbiosi se non doveste lasciarla.

Ultimo consiglio, che può sembrare stupido ma a fine vacanza vi renderete conto non lo è: bevete tranquillamente l’acqua del rubinetto, esattamente come fanno i danesi.

VISITARE COPENHAGEN: I TRE LUOGHI IMPERDIBILI

*GIARDINI DI TIVOLI
Il parco divertimenti più antico d’Europa e massima espressione di hygge. Non credo di esagerare definendola l’attrazione imperdibile per eccellenza, anche se per visitarla dovreste ricordare di controllare le date di apertura dei giardini, che in alcuni mesi dell’anno sono chiusi.
Si trovano al centro della città e sono enormi, divisi in aree che ricordano i diversi paesi del mondo; al loro interno ospitano botteghe, ristoranti, mulini a vento e giostre di ogni tipologia. La coda che – sicuramente – si trova fuori dai Giardini di Tivoli è molto scorrevole e, a meno che non abbiate acquistato i biglietti online, conduce alle casse.

giardini-di-tivoli
Giardini di Tivoli – ©Mordi&Fuggi

Il biglietto di ingresso è valido e da acquistare per ogni persona, un costo aggiuntivo viene applicato a coloro che vogliono provare le meravigliose giostre. La più incredibile è Villa Vendetta, talmente particolare da avere un costo extra di 60 corone.

tivoli-copenhagen
Giardini di Tivoli – ©Mordi&Fuggi

*GLIPTOTECA
Già nominata nell’articolo su cosa vedere a Copenhagen, è una mostra indipendente sovvenzionata dalla New Carlsberg Foundation che raccoglie più di 10.000 oggetti legati al mondo dell’arte, fra statue, quadri, ritrovamenti archeologici e persino mummie. Uno dei miei luoghi preferiti dove si respirano bellezza e pace, basta sedersi all’interno del giardino interno circondati da piante verdi e fontane. Il costo del biglietto corrisponde a circa 15€.

gliptoteca-copenhagen
Gliptoteca- ©Mordi&Fuggi

*NYHAVN
Scontato? Banale? Io dico di no. É l’antico porto della città, uno dei luoghi più suggestivi, i cui colori restano impressi anche a viaggio terminato. Un luogo affascinante di giorno, quando si vedono solo le case colorate e le barche ormeggiate e altrettanto incantevole la sera, quando in inverno si riempie di luci colorate e botteghe che fanno assaggiare il glogg, il vin brûlé danese.

nyhavn-copenhagen
Nyhavn – ©Mordi&Fuggi
VISITARE COPENHAGEN: I NEGOZI IMPERDIBILI

Copenhagen è anche espressione di design, del minimalismo nordico, di case dove si respira l’atmosfera hygge ma anche dove i colori sono tenui e le linee semplici. Se il desiderio è quello di portare a casa con sè qualcosa di questo stile di vita che si trova nella capitale danese, ecco tre negozi dove una sbirciatina è d’obbligo.

*ARTIUM
Accanto all’ingresso dei giardini di Tivoli è un negozio di design e articoli da regalo.

*ILLUM
Non è propriamente quello che si definisce ‘tipico’, potremmo addirittura paragonarlo alla Rinascente italiana del lusso. Al suo interno oltre a brand di abbigliamento e accessori, segnalo i piani dedicati al cibo e alla casa, che invece sono davvero di ispirazione e ricchi di prodotti e oggetti diversi rispetto a quelli da cui siamo circondati quotidianamente.

Per quanto riguarda invece norme sanitarie e restrizioni prima di visitare Copenhagen (e qualsiasi altra destinazione) rimando invece al sito più attendibile di tutti in merito: viaggiaresicuri.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *