inglese-modi-di-dire
Spensierata-mente

10+1 Modi di dire in inglese… Sul cibo!

Checché se ne dica, la lingua inglese sa essere molto creativa e fantasiosa, soprattutto nei modi di dire.

Non ho mai fatto mistero del mio debole per la lingua inglese e del mio desiderio di parlarlo a livello madrelingua (“go big or go home” direbbe qualcuno, o fai le cose in grande o vai a casa), ed ecco che salta fuori una delle mie passioni legate alla lingua inglese, i modi di dire.

Uno degli aspetti che non ho potuto sottovalutare durante le mie ricerche, è che tantissimi di questi siano proprio legati al mondo del cibo, e cos’è questo, se non un segnale per Mordi&Fuggi?

Ecco 10 utilissimi modi di dire in inglese!
E quel +1? In fondo all’articolo ho voluto inserire un altro dei miei modi di dire preferiti, seppur non legato al mondo del cibo!

mordiefuggiblog londra fish and chips
  1. THAT’S THE WAY THE COOKIE CRUMBLES
    Il mio preferito in assoluto, come ogni cosa che coinvolga la parola biscotto. Si tratta del corrispettivo francese “C’est la vie“, e viene utilizzato quando succede qualcosa che non poteva essere previsto e che in quanto tale, va accettato. Rassegnati, è inutile prendersela.


  2. TO HAVE BIGGER FISH TO FRY
    Basta nominare fish and chips e la mente subito vola allo street food britannico, come sarebbe stato possibile non dedicargli un modo di dire? Si utilizza per comunicare di avere ben altre preoccupazioni per la testa, rispetto alla piccolezza di cui si sta parlando. “No scusa sono un po’ preso, ho un pesce più grosso da friggere“. Ok.


  3. IT’S THE BEST THING SINCE SLICED BREAD
    Che il pane in cassetta abbia rivoluzionato il modo di vivere, è cosa risaputa. E per gli inglesi lo è a tal punto da essere usato come metro di paragone con una trovata innovativa e rivoluzionaria. “É la cosa migliore dopo il pane in cassetta!


  4. NOT MY CUP OF TEA
    Un altro grande classico legato alla cultura britannica… Il tea! In questo caso l’espressione si usa per indicare qualcosa o qualcuno che non piace, con cui non si ha grande feeling. “La matematica non è proprio my cup of tea“.


  5. TO GO BANANAS
    Si utilizza nelle situazioni in cui si perde il controllo, che sia per rabbia o per entusiasmo, non importa. “She’ll go banana quando le dirò la novità!“.


  6. TWO PEAS IN A POD
    Letteralmente serve a indicare due piselli dello stesso baccello. Due persone che sono così simili da essere quasi una cosa sola… Esattamente come due piselli in un baccello! “Quelle due sono come two peas in a pod“.


  7. TO BE AN APPLE TO SOMEONE’S EYE
    Essere la mela nell’occhio di qualcuno, essere il suo pupillo. Noi in italiano diremmo “Sei la luce dei miei occhi“, immagino. Gli anglofoni pare che negli occhi abbiano mele, ok.


  8. A PIECE OF CAKE
    Qualcosa che per noi è facile come bere un bicchiere d’acqua. In Inghilterra le cose sono facili come dei pezzi di torta. “Mettersi a dieta non è un piece of cake“.


  9. SPILL THE BEANS!
    Se noi quando vogliamo sentirci dire la verità, chiediamo di sputare il rospo, gli inglesi invitano a rovesciare il barattolo di fagioli. Le origini di questo modo di dire risalgono a un sistema di voti adottato nell’Antica Grecia. I fagioli bianchi indicavano i voti positivi e quelli neri i negativi. Rovesciando il barattolo di fagioli, la verità sarebbe venuta a galla!


  10. YOU CAN’T HAVE YOUR CAKE AND EAT IT TOO
    Corrisponde alla nostra impossibilità di avere la botte piena e la moglie ubriaca… Personalmente trovo molto più carina (e falsa) l’idea di sentirmi dire “Non puoi avere la torta e mangiarla!”.
cake-torta-modi-di-dire-inglese

Ecco il nostro +1, l’ultimo modo di dire in inglese che anche se non è legato al cibo, trovo sia pazzesco.

THE ELEPHANT IN THE ROOM

“Un elefante nella stanza” è una verità assolutamente ovvia e sotto gli occhi di tutti ma così scomoda da decidere deliberatamente di trascurarla. Il problema è che è così evidente da non passare inosservata… Come un elefante in una stanza!

Ecco 11 modi di dire in inglese che potrete utilizzare a vostro piacimento, cosa ne pensate? Qual è il vostro preferito?

Se ne conoscete altri e volete condividerli, non dovete fare altro che scriverceli qui sotto!

2 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *