Asia,  Cambogia,  Thailandia,  Viaggi

Thailandia e Cambogia: il mio itinerario di 23 giorni

Lo sapete, avevo già affrontato viaggi in solitaria ma sempre e solo in Europa, per questo ero alla ricerca di destinazioni che avrei potuto affrontare da sola, che avrebbero potuto accogliermi senza farmi sentire insicura o in pericolo, tutto ciò possibilmente al caldo.
Mettendo insieme questi aspetti, non è stato difficile orientare il mio viaggio su Thailandia e Cambogia!

Bangkok

Ad onor del vero, devo ammettere che la Cambogia si sia aggiunta solamente in un secondo momento, ho pensato di sfruttare la vicinanza con la Thailandia per scoprire Siem Reap e i templi di Angkor… Se avete abbastanza giorni a disposizione vi consiglio di fare lo stesso, gli spostamenti tra i due paesi sono rapidi, semplici e non troppo dispendiosi.

Angkor

ITINERARIO IN BREVE

1. Milano – Siem Reap
2. Siem Reap
3. Siem Reap
4. Siem Reap – Chiang Mai
5. Chiang Mai
6. Chiang Mai
7.Chiang Mai
8. Chiang Mai
9. Chiang Mai – Bangkok
10. Bangkok
11. Bangkok
12. Bangkok
13. Bangkok
14. Bangkok
15. Bangkok – Phuket
16. Phuket – Ao Nang
17. Ao Nang
18. Ao Nang
19. Ao Nang
20. Ao Nang – Phuket
21. Phuket
22. Phuket – Bangkok
23. Bangkok – Milano

SIEM REAP

Mi sarei sentita tremendamente in colpa ad andare in Thailandia e non riuscire a dedicare qualche giorno alla vicina Siem Reap e ai bellissimi templi che ospita a pochi kilometri di distanza, così ho deciso di passare 3 notti in Cambogia.
Date le dimensioni di Siem Reap ho trovato 3 notti sufficienti, sono riuscita a visitare Angkor e i suoi templi, il centro di Siem Reap e il villaggio galleggiante Tonle Sap. Chiaramente ognuno deve ascoltare i propri interessi e prendere una scelta di conseguenza, per quanto mi riguarda ad esempio, ho dedicato ad Angkor un solo giorno ma è possibile estendere la visita fino a 7 giorni.

siem-reap-cambogia
Siem Reap

CHIANG MAI

Da Siem Reap sono volata a Chiang Mai, seconda città più grande della Thailandia dopo la capitale. Penso di poter affermare che tra tutte le città viste, sia sicuramente la mia preferita. La sua spiritualità, i templi colorati, la gentilezza delle persone, le numerose attrazioni da visitare, la posizione strategica per scoprire il resto del nord. Tutto ha fatto sì che diventasse la città a parer mio imperdibile durante un viaggio in Thailandia. Da qui sono riuscita anche a fare un’escursione di una giornata a Chiang Rai, non è stato un viaggio breve, ma sappiate che è possibile!

Chiang Mai
Chiang Rai

BANGKOK

Da Chiang Mai e la sua calma, sono passata al caos di Bangkok, la capitale. Ammetto di essere stata destabilizzata dalla quantità di persone, dai contrasti fra grattacieli e case, dagli odori, dal caos, ma allo stesso tempo ne ero affascinata. Non la definirei emozionale quanto Chiang Mai, qui ho passato 5 notti – sicuramente troppe – ma dato il Capodanno di mezzo, non sapevo cosa aspettarmi! Se anche voi passate un numero di notti così alto nella capitale, il consiglio è di pensare anche a gite fuoriporta… C’è solo l’imbarazzo della scelta!

Bangkok

PHUKET e AO NANG

Come avrei potuto affrontare un viaggio senza regalarmi qualche giorno di meritato relax e mare? Per farlo ho scelto di dividere il tempo tra Phuket Town – che ho usato come base per una notte – Ao Nang, raggiunta in traghetto, e RaWai Beach nella parte sud dell’isola di Phuket. Ho scelto queste tre località in base alle mie necessità, ossia relax e relax, ma possono rispondere tutte a tutto ciò che cercate!

Phuket Town
Railey

Questo è stato il mio itinerario. Cambierei qualcosa? Probabilmente si, alcuni dettagli. Ho trovato questa divisione abbastanza equilibrata, mi ha permesso di vedere tante meraviglie senza dover correre per paura di non vedere tutto… Anche perché per vedere tutto, servirebbero probabilmente almeno 10 mesi! 🙂

Inutile ricordare che questo è stato il mio itinerario, nel senso che è stato cucito da me sulla base delle mie necessità e dei miei interessi, per questo potrebbe essere una buona linea da seguire, ma ognuno dovrebbe poi definire il proprio itinerario su misura!

Di seguito tre ‘pillole pratiche’ che mi sono servite e che penso possano essere utili anche a voi:

  • Voli
    Sono partita da Milano verso Bangkok con Qatar Airways, via Doha. La possibilità del volo diretto esiste con Thai Airways, sono io che ho deciso di sgranchirmi le gambe per qualche ora!
    Per i voli interni ho utilizzato Bangkok Airways, non è sicuramente l’alternativa più economica fra tutte, esistono anche AirAsia (la più utilizzata), Nok Air, Thai Smile… Ma ho preferito loro perché i voli fanno base all’aeroporto principale e mi permettevano quindi di non avere spostamenti tra le coincidenze. Li sceglierei di nuovo, i voli sono stati sempre puntuali, offrono pasti e bevande, le sedute sono comode e le tariffe comprendono sempre i bagagli in stiva.
  • Visto
    Per gli italiani entrare in Thailandia è gratuito fino a 30 giorni di permanenza all’interno del paese, per quanto riguarda la Cambogia è necessario invece pagare 30 dollari una volta atterrati. È possibile anche giocare d’anticipo e acquistare il visto online a un prezzo maggiore, ma con la consapevolezza di saltare la coda all’atterraggio!
  • Valuta
    In Thailandia viene utilizzato il baht thailandese, come sempre il consiglio è di cambiare una cifra minima in aeroporto (SuperRich ha sempre miglior cambio fra tutti) e il resto in città. La carta di credito è accettata quasi dappertutto, ma ricordate della commissione sia per pagare sia per prelevare agli ATM (in questo caso è di circa 6€!). In Cambogia la valuta è il riel, ma potrete utilizzare il dollaro americano dovunque.

Non so se esiste una sola parola per riassumere questi 23 giorni, quello che è certo è che sono tornata a casa con gli occhi pieni di meraviglia, di colori e di profumi (ok a volte anche di “puzze”, non solo profumi!) e con tanta tanta felicità. Non è stato facile da sola, ma è stato bellissimo.

Siete mai stati in Thailandia e Cambogia o sono sulla vostra lista dei desideri? Se la risposta è sì, mi farebbe piacere sapere qual è stata la vostra esperienza più significativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *