Cena,  Cibo,  Pranzo,  Uncategorized

Da Vittorio a Brusaporto, un compleanno a tre stelle Michelin

Un compleanno è sempre un’ottima occasione per andare a mangiare in un posticino speciale, e lo è ancora di più se il posticino è il Ristorante Da Vittorio.

A soli 10 minuti da Bergamo, in un contesto lontanissimo da traffico e frenesia, si stagliano i 10 ettari di terreno che ospitano la meravigliosa location che ricorda le bellissime ville di Beverly Hills che si vedono solo in televisione. 

da-vittorio-location
Da Vittorio

Nemmeno a dirlo, non intendo perdermi nel come si mangia da Vittorio, è abbastanza ovvio il come… Quello che invece voglio raccontare è l’esperienza che si vive da Vittorio, perchè di questo si tratta, di un’esperienza. 

Aperto più di 50 anni fa da Vittorio Cirea, il ristorante è oggi un impero enogastronomico tra i più potenti in Italia, capitanato dai figli dell’ideatore sotto lo sguardo vigile della loro mamma. 

La location è semplicemente un paradiso, un polmone verde curato nei minimi dettagli, dal cancello di ingresso, al parcheggio, fino alle camere lussuose della Dimora. 

Diciamo che in un ristorante che ha non una, non due, ma ben tre Stelle Michelin, la qualità degli ingredienti tendiamo quasi a darla per scontata, ciò che invece non lo è, è l’atmosfera elegante ma per niente ingessata. Il personale è di una gentilezza e disponibilità che va davvero oltre la media (Vi sento eh, mentre dite “E ti credo! Con quello che paghi!”. E invece vi assicuro che non sia assolutamente scontato). Lo staff è formato da persone preparate, sorridenti e disposte a soddisfare ogni tipo di esigenza. 

da-vittorio-antipasto-italiano
Da Vittorio
antipasto
Da Vittorio
antipasto
Da Vittorio
pesce
Da Vittorio

Il menù è ordinato, non troppo ampio, ed è la trascrizione di una ricerca continua di sapori, abbinamenti ed equilibri perfetti che prediligono i gusti mediterranei. 

Sul menù compaiono degustazioni, tra le quali il Business lunch (disponibile a pranzo durante i giorni settimanali non festivi), oppure è possibile scegliere i piatti alla carta.

In occasione dei compleanni passati ho sempre optato per il Business Lunch, bramosa di assaggiare quante più cose, inclusi i celeberrimi “Paccheri alla Vittorio” un piatto creato appositamente per i 50 anni del ristorante (NB: i paccheri sono al sugo e mantecati con Grana Padano… E guai a non fare la scarpetta! Saranno proprio i ragazzi dello staff ad imporvela!).

A questo giro, ho deciso di osare e scegliere accuratamente i piatti dal menù. 

Dopo il delizioso amuse bouche, ho ordinato come antipasto un carosello di pesce. La cottura era perfetta e il pesce si scioglieva letteralmente in bocca, esplodendo in un sapore delicato e perfettamente equilibrato. A seguire ho ordinato un raviolo cacio e pepe con cappesante e caviale. Partiamo dal presupposto che mentre scrivo ho l’acquolina in bocca, ma se chiudo gli occhi mi sembra di sentire ancora il sapore del cacio e la morbidezza della cappasanta. Colore, allegria e tradizione. Tutto in un unico piatto.

da-vittorio-amuse-bouche
Da Vittorio – amuse bouche
da-vittorio-antipasto
Da Vittorio – Carosello di pesce
da-vittorio-raviolo
Da Vittorio – raviolo cacio e pepe

Oltre a questi abbiamo assaggiato anche lo spaghetto melanzane violette, scampi e pesto e l’insalata tiepida di pesce al vapore. 

da-vittorio-spaghetti
Da Vittorio – spaghetto melanzane violette

Prima di passare ai dessert, sappiate che lo staff sarà pronto a deliziarvi non con uno, ma con due pre-dessert: una sfoglia di cannoncino riempita al momento e la Gioconda, un dolce simile al panettone con arancia candita e cioccolato fondente, la cui creazione è dedicata alla mamma dei fratelli Cirea. 

Concludere un pasto di questa portata senza un dessert equivale sicuramente a commettere un crimine contro la cucina, e dato che me ne guardo bene dal farlo, ho ordinato una Torta paradiso con gelato al mascarpone, ananas caramellata e cannella.

Vi lascio immaginare la mia espressione quando ho visto arrivare il piatto della torta, che su un lato aveva una candelina rosa accesa apposta per il mio compleanno. A questo si aggiunge lo staff che si avvicina al tavolo per augurami un sereno compleanno.

A scopo informativo, sappiate che per quanto riguarda il Business Lunch il dessert è incluso e si tratta di una soffice nuvola di zucchero filato costellata di piccoli cioccolatini che più gustosi non si può. 

dessert
Da Vittorio – dessert
caramelle
Da Vittorio
gelato
Da Vittorio

Il conto finale, ça va sans dire, è da ristorante stellato. In ogni caso è inutile iniziare un dibattito e disquisire sui prezzi, mi dispiace ma non lo accettiamo, non in questo contesto. Dal momento in cui ci si avvicina a una cucina di un certo livello, va messo in conto… Soprattutto perché come ho già anticipato non si viene qui per mangiare un piatto di pasta ma per vivere un’esperienza culinaria che difficilmente verrà riproposta in altri ristoranti.

Se volete comunque farvi un’idea dei costi, gli antipasti hanno un prezzo compreso dai 40 euro a 160, i primi da 40 euro a 80 e i secondi da 50 a 180 euro.

Quando mi chiedono quale sia stato il miglior pranzo della mia vita, è mai possibile che chiudo gli occhi e penso a loro? Insomma, ci sarà un motivo se hanno spadellato per personalità come la Regina Elisabetta o Barack Obama, no?!

Ah! IMPORTANTISSIMO! Sfatiamo questo mito per cui nei ristoranti stellati si esce ancora affamati perchè vi do la mia parola che Da Vittorio non sia assolutamente così, anzi!

E voi avete mai provato un ristorante stellato? Se sì, quale? Fateci sapere cosa ne pensate qui sotto!

La chicca: in un ristorante dove tutto è una chicca, ce n’è una in più! Da Vittorio infatti, è anche possibile alloggiare per una o più notti in una delle bellissime stanze della Dimora, la parte adibita ai pernottamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *