Cena,  Cibo,  Pranzo

Cocciuto: la nuova pizza testarda – quanto buona – a Milano

Non l’abbiamo assaggiata in tempo per inserirla all’interno dell’articolo sulle 5+1 pizze buonissime a Milano, ma Cocciuto merita sicuramente un posto tra queste.

Il solo nome suggerisce con quanta testardaggine questo locale intenda imporsi sul panorama milanese, dove ormai le pizze non sono più “Una cena veloce e via”, ma un vero e proprio piatto da elevare al concetto di gourmet.

La pizzeria Cocciuto ha già aperto due locali a Milano: uno in zona Porta Genova – dove siamo state noi – e uno in Corso Lodi, ma non temete, stanno già programmando almeno altre due aperture in città.

Cocciuto

Appena entrati nel locale la sensazione non è quella di entrare in una pizzeria, piuttosto in un ristorante dal carattere cosmopolita che strizza l’occhio allo stile industrial. I muri volutamente rustici e a vista, le sedute comode e i tavoli larghi sono tutto ciò che mixato restituisce uno stile decò e contemporaneo; l’atmosfera è molto rilassata ed elegante, e la cucina a vista regala quel quid in più che è sempre un piacere ritrovare.

Cocciuto

Il personale è giovanissimo e davvero gentile e disponibile, e i pizzaioli sono capitanati da Antonio Caputo, già noto ai forni di Marghe.

Molto carina la forma allungata del menù che elenca pizze e piatti sfiziosi divisi fra antipastini fritti, primi e secondi… Anche se il mio consiglio è quello buttarvi a capofitto sulle pizze senza rimorsi! Non vogliamo denigrare gli altri piatti – abbiamo assaggiato i tonnarelli con scamorza e polvere di capperi – ma le pizze sono tutta un’altra cosa.

Tonnarelli scamorza e polvere di capperi

Io ho scelto l’Amatriciana con aggiunta di mozzarella, una vera bomba. L’impasto soffice come una nuvola e il cornicione morbido e pronunciato esattamente come pretendo che sia, per definire una pizza tale.

Amatriciana

La cottura avviene nel forno elettrico, ma vi assicuro che questa scelta non faccia rimpiangere il forno a legna, anzi, permette una cottura uniforme su tutto l’impasto che risulta digeribile, probabilmente grazie al mix di farine con cui viene realizzato e alla lievitazione a cui viene sottoposto.

Buonissima anche la Viola con chips di patate viola e ancora di più la Stracciata con ragù di fassona, melanzane a funghetto e stracciatella.

Viola
Stracciata

Anche la Gialla è decisamente gustosa e all’altezza delle aspettative. Tutte le pizze sono diversissime tra loro ma collegate da un unico fil rouge: la qualità degli ingredienti, alcuni dei quali sono presìdi Slow Food. Gli abbinamenti sono delicati e studiati al fine equilibrare i sapori e far sì che si esaltino fra loro senza sovrastarsi.

Per chiudere in dolcezza, tra i diversi dessert abbiamo optato per la delizia al limone (chiamata anche “zinna di monaca”, lo sapevate?), fresca e leggera, perfetta dopo una buona pizza.

Delizia al limone

Cocciuto sembra proprio la pizzeria di cui si ha bisogno, tra sapori orignali, leggerezza e un impasto da favola. Provare per credere!

I costi sono quelli che ormai corrispondono una pizza buona sul panorama milanese: 7,50€ una margherita e fino a 14€ le pizze più elaborate.

La chicca: Attualmente Cocciuto non si “incaponisce” solamente sulle pizze, ma anche sul sociale. Infatti, i soci della pizzeria hanno avviato una partnership con Arcadia, cooperativa sociale che intende formare e iniziare al mondo del lavoro i giovani della casa famiglia Harlock; a tal proposito hanno già provveduto ad inserire all’interno della loro brigata uno dei ragazzi provenienti da questo tipo di realtà.

Avete già provato Cocciuto? Fatecelo sapere condividendo i vostri scatti con l’hashtag #mordiefuggiblog o commentando qui sotto!

COCCIUTO

Via Bergognone 24, Milano

Telefono: 02 36 528 327

Orario: lunedì – giovedì 12:00 – 15:00 / 19:00 – 23:30

venerdì – domenica 12:00 – 15:00 / 19:00 – 00:00


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *