Cibo,  Pranzo

Come si mangia da Chateau Dufan, buonissimo ristorante in Paolo Sarpi

Chateu Dufan ha aperto la prima volta nel 2003 come gelateria, si è allargato nel 2011 come caffetteria e oggi, da circa un annetto, è uno dei ristoranti più conosciuti della Chinatown milanese, Via Paolo Sarpi.

Cosa lo distingue da tutti gli altri ristoranti orientali della zona? Io penso sia la sua dose di italianità; infatti i proprietari di Chateau Dufan sono cinesi, ma la gestione è affidata a italiani… l’occhiolino strizzato verso occidente si nota, ma in maniera del tutto non invasiva, le due culture insieme riescono a trovare un punto d’incontro tra modernità e tradizione, il cui collante sono le materie di alta qualità. 

La location è diametralmente opposta rispetto a quella che ci si aspetta da un ristorante cinese, qui infatti lanterne rosse e mobili in legno lasciano spazio ad ambienti chiari e luminosi, dove sfumature dal bianco al nero fanno da padrone. La cucina a vista e il personale gentile e sorridente sono sicuramente due valori aggiunti.

 

Essendo i dim sum tra le specialità di Chateu Dufan, non potevamo esimerci dal provarli, abbiamo quindi ordinato per antipasto oltre alle edamame, i ravioli composti e gli shao mai di manzo.

I ravioli composti sono 5 ravioli al vapore con ripieni diversi tra loro: gamberi, nero di seppia e calamari, zafferano e pancetta, verdure e infine manzo con scaglie di tartufo. Erano veramente buonissimi, leggeri, e le proposte davvero originali, considerando il trionfo di sapori quello meno incisivo è stato quello ai gamberi. 

Gli shao mai al manzo avevano un sapore deciso, speziato, mi hanno sinceramente stupito!

A seguire abbiamo ordinato noodles con gamberi e verdure e un salmone in salsa teriyaki.

Ottimo il sapore dei noodles e perfetta la cottura del salmone! La polpa del pesce era morbidissima e la doratura esterna gli dava la giusta croccantezza.

Considerando il passato da pasticceria di Chateau Dufan potevamo forse non assaggiare nessuno dei dolci homemade?

Nonostante l’indecisione ai massimi livelli (tra mousse Oreo, al cioccolato, al pistacchio e mango e altri invitantissimi dolci) abbiamo optato per una millefoglie scomposta. Consigliatissima, direi una rivelazione! La crema era soffice, spumosa e non troppo dolce, mentre la sfoglia era decisamente croccante, indice della freschezza del dessert.

Totale speso per tutti questi piatti e due bottiglie d’acqua? 54€. Assolutamente in linea con l’offerta e per niente esagerato.

Noi sicuramente torneremo, magari con Ale visto che adora il ramen (altra specialità di Chateau Dufan)… voi ci siete stati? Quali altri ristoranti ci consigliate in zona Paolo Sarpi?

La chicca: Chateau Dufan ha un altro piccolo punto due vetrine più in là rispetto al ristorante, specializzato in udon e tempura… da provare, no?

CHATEAU DUFAN

Piazzale Baiamonti ang. Via Paolo Sarpi 2, Milano

Telefono: 02 34 53 4113

Orari: lunedì – domenica 12:00 – 15:00 / 19:00 – 24:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *