Europa,  Repubblica Ceca

Mangiare a Praga dalla colazione alla cena

Premessa: a Praga si mangia benissimo.
Esatto, fra tante città europee, Praga credo sia quella che mi ha maggiormente stupita per la sua cucina… forse perché proprio non me lo aspettavo!
La tradizione culinaria della capitale ceca ha delle origini antichissime e credetemi quando vi dico che non vi lascerà a bocca asciutta – a meno che non siate vegani :P.
La loro cucina è ricca sia di proteine sia di ricette super caloriche dove trionfa la carne, ma non preoccupatevi perché hanno anche delle ottime zuppe che grazie  all’uso sapiente delle spezie vi faranno innamorare.
Quello che vi propongo di seguito è un itinerario un po’ più particolare di Praga, infatti non vi dirò “cosa vedere, dove andare e come dovete scandire la giornata”…bensì dove mangiare a  Praga dalla colazione alla cena!

  1. Colazione: La Bottega di Finestra

Non giudicatemi perché sono andata in un bar dal nome italiano, è che questo posto è davvero uno dei migliori di Praga secondo me! Si tratta di una pasticceria, panificio e bar veramente spettacolare, qui si spazia dai classici croissant, ai prodotti da forno, alla paste, fino ad arrivare a pane, burro e marmellata oppure omelette alla banana con frutta fresca. Nota di merito va anche al cappuccino che per noi italiani è così importante, davvero buono. Noi siamo rimasti veramente soddisfatti, sia dalla location rilassante e poco caotica sia ovviamente da quello che abbiamo provato!
Ps: se avete letto l’articolo sulle colazioni a Londra, sapete che amo i pancake, motivo per cui altro posto che avevo puntato è Den Noc… purtroppo la coda infinita non mi ha permesso di provarlo. Magari siete più fortunati di noi!

  1. Pranzo: Lokal U Bile Kuzelky

A 10 minuti dal Castello di Praga si trova questa birreria dall’arredamento spartano, in legno e senza troppi fronzoli. Ebbene, è uno di quei casi in cui la semplicità (sia nei prezzi che nella location) paga! Qui abbiamo assaggiato la specialità del ristorante, ovvero lo smazeny syr, un formaggio dolce tipico accompagnato da patatine fritte e salsa tartara. Vi consiglio di ordinare lo stesso! Per non farci mancare nulla abbiamo assaggiato anche un gulasch e una porzione di prosciutto di Praga, troppo scontato? Mentre il prosciutto cotto aveva un’affumicatura ottima, il gulasch non ci ha entusiasmato in maniera particolare, ce ne sono decisamente di più buoni.
Unica nota da tenere ben presente è che si tratta di un locale molto caotico e frequentato, quindi, se il romanticismo e il silenzio sono quello che cercate, vi consiglio di orientarvi verso altri ristoranti!

  1. Merenda: Good Food

Dubito che esista un modo più adatto di fare merenda a Praga se non con un ottimo Trdelník (detto anche trdlo).
Conosciuto anche con il nome di manicotto di Boemia, è un dolce di pasta arrotolata a spirale cotto su uno spiedone tradizionalmente in legno… il risultato è una sorta di cono croccante fuori e morbido dentro. E se alle origini il trdlo si presentava “nudo e crudo”, con al massimo zucchero e cannella ad aggiungere sapore, oggi invece ne troviamo di ripieni di cioccolato, gelato e frutta. Di trdlo a Praga se ne trovano in ogni angolo della strada, botteghe, baracchini… noi l’abbiamo provato da Good Food e rispetto agli altri che abbiamo assaggiato questo era veramente buonissimo; la grande affluenza fa inoltre in modo che i dolci siano sempre freschissimi, li tolgono dallo spiedone davanti agli occhi del cliente stesso!

  1. Cena: Blatnice

In piena Staré Mesto (Città Vecchia) e in una via costellata da ristorantini dagli interni eleganti si trova Blatnice, un ristorante che si sente un pub, che mi ha fatto assaggiare il goulasch migliore di tutta la mia vita. Il locale ha le sembianze di una taverna e i sapori sono quelli freschi e genuini della cucina ceca, esattamente quelli che cercavamo. Qui abbiamo assaggiato le utopence, ossia le salsiccette sott’aceto tipiche di Praga; ammetto di non essere una fan accanita dei sott’aceti ed è forse per questo che non le ho apprezzate al massimo. Ma bando alle ciance, qui abbiamo anche assaggiato un goulasch da leccarsi letteralmente i baffi e uno stinco di maiale così tenero da non risultare minimamente pesante. Quel goulasch aveva un sapore così familiare e casalingo che mi ha davvero fatta innamorare.


Nota positiva anche per la birra (che a Praga costa meno dell’acqua).

Non ho parlato di prezzi in questi casi perché Praga è davvero davvero economica rispetto a tante città europee e non sarebbe strano spendere in due 20€ per una cena, non stupitevi!

Spero che questo piccolo tour gastronomico possa esservi di aiuto se doveste trovarvi a Praga! Se avete altre specialità o ristorantini da suggerirci, fatevi sotto!

2 Comments

  • Silvia The Food Traveler

    Sono tornata da due giorni a Firenze dove non ho fatto altro che mangiare, per cui mi ero ripromessa di evitare il cibo per almeno 24 ore, in qualsiasi forma. Poi mi capita sotto gli occhi questo post che è una celebrazione del cibo e come fare a resistere? Per fortuna non posso mangiare un angolo del cellulare 😉
    Che spettacolo quei trdlo 😍

    • mordiefuggi

      Veramenteeeee??? Io ho in programma un viaggio proprio a Firenze!!! Adesso scappo sul tuo blog per leggere qualcosa🤪

      Ps: quel trdlo me lo sogno ancora la notte!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *