COPERTINA
Viaggi,  Europa,  Italia

Surf in Sardegna: a Porto Ferro si può!

Forse non tutti lo sanno, ma a causa dei diversi venti a cui è soggetta, la Sardegna è un ottimo punto di partenza per chiunque voglia avvicinarsi all’affascinante mondo del surf, ma non abbia modo e tempo di passare 3 mesi all’anno fuori dall’Italia.

La patria di Cannonau e boschi barbaricini ospita infatti diversi spot sparpagliati su tutta l’isola, come Capo Mannu e Piscinas, Buggerru, Cala Cipolla… e Porto Ferro, nell’algherese.

Più o meno tutti abbiamo sempre avuto il desiderio di cavalcare un’onda come nei film, di avere quella sensazione di padronanza e libertà, no?

surf-porto-ferro

PORTO FERRO: INFO UTILI

  • Per raggiungere la spiaggia di Porto Ferro non affidatevi a Google Maps, perché vi porterà ad una stradina chiusa e impraticabile; seguite invece per Capo Caccia (se arrivate da Alghero – Fertilia) oppure per Porto Conte (se arrivate da Sassari) finché non troverete le indicazioni di svincolo proprio per Porto Ferro.
  • Da qualche anno esiste un grande parcheggio gratuito separato dalla spiaggia da soli 5 minuti a piedi attraverso una strada asfaltata in mezzo a una pineta. Lì potrete lasciare la macchina senza limiti di tempo, mentre avete l’opportunità di sostare nelle immediate vicinanze della spiaggia in maniera gratuita solamente 15 minuti.
  • La spiaggia è molto ampia, di cui gran parte libera. Esiste una zona attrezzata con lettini e ombrelloni (due sole file ben distanziate tra loro) che nel mese di agosto hanno un costo di 25€ per ogni postazione. Porto Ferro è una delle spiagge dog friendly della zona, i vostri amici a quattro zampe saranno felicissimi di poter passare la giornata con voi!
  • La sabbia è dorata e color ocra, per questo non dovrete aspettarvi la trasparenza dell’acqua di Stintino ma un colore blu e verde intenso.

surf-sardigna-portoferro

PORTO FERRO: IL SURF

La spiaggia è facilmente accessibile grazie ad una passerella in legno che costeggia il primo tratto di Porto Ferro. Prima dell’ingresso, vi imbatterete in due punti ristoro: Il Baretto, che serve principalmente sandwich e focacce sarde veramente buonissime e La Griglieria, che invece prepara primi, secondi e insalate.

Appena superata l’entrata della spiaggia, incontrerete lo spazio dedicato al noleggio di ombrelloni, tavole da surf e le docce a pagamento.

Accanto alla postazione che si occupa del noleggio di lettini e ombrelloni, ha casa la Bonga Surf School.

Si tratta della scuola di surf di Marco, atleta che dalle prime gare in Sardegna è approdato algli ISA Surf Games, per poi fondare la scuola.

Qui è possibile partecipare a lezioni di gruppo divise in una parte teorica e pratica dal costo di 50€ oppure noleggiare in autonomia tavole da surf a 10€ l’ora (la giornata intera invece ha un costo di 30€).

Una delle motivazioni che incrementa la popolarità di Porto Ferro è probabilmente la sua grande versatilità, che la rende perfetta per surfisti e non.

5

Non vi racconto i tecnicismi di questo bellissimo sport, anche perché non li so e non vorrei darvi informazioni sbagliate, posso però dirvi che durante la mia prima volta – nel 2018 – non so bene quante volte non sono riuscita ad alzarmi, quante volte l’onda che stava arrivando sembrava perfetta e invece dopo aver pagaiato si è spenta in un nulla, quante volte non ho riconosciuto l’onda giusta… Ma alla fine, è arrivata.

Ricordo ancora il momento in cui sono riuscita ad alzarmi: una bracciata dopo l’altra ho accompagnato la tavola a scivolare sull’onda, e nel momento in cui l’ho sentita infrangersi sulla pancia, ho puntato le braccia, ho sollevato prima una gamba, poi l’altra e mi sono alzata.

Certo, è stata una cosa di forse una decina di secondi, ho rischiato di investire una bambina con la tavola e poi sono volata in acqua, ma ce l’ho fatta! E da lì sono seguite altre bellissime onde.

surf-surfare-sardegna

Non oso immaginare la sensazione che si prova a dominare veramente un’onda, a scivolarci sopra fino alla fine, a lasciarsi guidare dall’istinto per capire come muoversi… questo obiettivo si è ormai aggiunto ufficialmente alla mia bucket list!

Sono riuscita a incuriosirvi? Fatemelo sapere qui sotto in un commento oppure su Instagram a @mordiefuggiblog!

Se quello che cercate invece sono vacanze alla scoperta delle spiagge più belle del nord ovest della Sardegna o itinerari nel cuore della Barbagia, vi lascio entrambi gli articoli pronti per essere letti!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *