Cena,  Cibo

RIAPRE IL GIAPPONE IN VIA TIMAVO CON UN NUOVO NOME: JYO

Udite Udite! Sono felicissima di raccontarvi la nostra esperienza da Jyo, un ristorante giapponese in via Timavo 78 a Sesto San Giovanni, prima di essere Jyo era il vecchio localino di Yoji  (se siete interessati a scoprire Yoji potete leggere qui!)

In questa location non ti serve chiudere gli occhi per ritrovarti in Giappone, perché sei già li e se guardi fuori dalla finestra (ovviamente qui ci vuole un po’ di immaginazione) potrai vedere Shinjuku, uno dei quartieri più animati di Tokyo.

Ma torniamo a noi, ora al “comando” c’è la signora Veronica, una donna simpaticissima che sa consigliarti ottimi piatti e guai se non finisci il Cirashi! 😛 Jyo significa “speciale” , direi un nome azzeccato!

A parte gli scherzi, mi piace chiamarlo “piccolo angolo di paradiso” perché è davvero un angolo per quanto piccolo sia il locale (ed è anche all’angolo della strada) ma soprattutto perché, il cibo è delizioso. Se siete nei paraggi vi consiglio di farci un salto, perché credetemi non ve ne pentirete!

L’atmosfera, essendo un locale piccolo, è molto intima, quindi se voi ragazzi non sapete dove portare le vostre fidanzate per passare una cena romantica all’insegna del Sushi con la S maiuscola, allora la risposta è JYO! Il cibo è di altissima qualità!

Quindi, a questo punto io partirei a parlarvi dei piatti!

Una cosa che apprezzo molto è che appena ti siedi al tavolo, ti portano subito una ciotolina con un antipastino con alghe, verdure o quant’altro, davvero delizioso, poi arriva la cameriera con la famosissima lavagnetta che ti spiega i fuori menù e poi via con la scelta.

Come già sapete, sono un amante dei Takoyaki, quindi inizio sempre con quelli, sono ottimi e mangiati in questa location sembrano ancora più buoni.

Da quando esiste Jyo ho scoperto un nuovo piatto, non perché è stato aggiunto nel menù di recente, ma perché mi sono sempre concentrata su altro, e questo piatto è… il Polpo fritto! “Eh beh, hai scoperto l’acqua calda Ale” voi direte, ebbene sì! Un piatto davvero succulento, il polpo freschissimo e morbido, il sapore davvero appagante, ma inutile ribadire sempre le solite cose! È buono, fidatevi!

Ovviamente non mancano i Roll, l’ultima volta ho preso un Fabrizio Roll che fa parte della lista dei miei “prefe”. Cosa c’è dentro? Tempura di gambero, avocado, formaggio, anguilla e frittata, è uno dei più costosi, 20€, ma li merita tutti!

Avete mai provato un Roll al broccolo? Da Jyo potete provarlo ma non è per i vegetariani, di solito è un fuori menù, con salmone, avocado, broccolo, maionese e uova di pesce, molto delicato e il sapore forte delle uova di pesce si scontra con il sapore del broccolo, ma non fanno a cazzotti anzi, congiungono.

Vi consiglio ovviamente il Sashimi, il polpo all’aceto con le alghe (come antipasto), l’Okonomiyaki, tutti i Rolls sulla carta, i Nigiri, gli Onigiri, il Ramen, insomma, tutto il menù e non scherzo!

Ma soprattutto, vi voglio consigliare il Cirashi, ma non un Cirashi normale, bensì il Cirashi speciale di Jyo! Faccio una piccola premessa, se prendete questo piatto potete prendere solo un piccolo antipasto, perché è un piatto che riempie tanto e non riuscire a finirlo è paragonabile ad una disgrazia 😛

Ma cos’è il Cirashi?

Il cirashi è un tipo di sushi che consiste in una ciotola di riso servita insieme ad altri ingredienti, tra cui il pesce crudo: cirashi infatti vuol dire sushi sparpagliato. Il nome esteso di questo piatto giapponese è Edomae chirashizushi cioè sushi sparpagliato alla maniera di Edo, dove Edo è l’antico nome della città di Tokyo. Lo stile della capitale prevede la disposizione ad arte di tutti gli ingredienti sulla superficie del riso, in modo per nulla disordinato. Una variante è il Gomokusushi, un cirashi tipico invece della regione del Kansai, in cui gli ingredienti cotti o crudi sono miscelati insieme al riso.

Insomma, un piatto bello, ma soprattutto BUONO!

Jyo fa la sua variante con un mix di pesce, tra crudo e cotto, verdure e alghe, salse e uova di pesce…una delizia per il palato, stupefacente!

Arriviamo alla fine con il dolce!

Ovviamente non possono mancare i miei amati Mochi misti, il tipico dolce delle festività di Capodanno. Sono fatti di riso glutinoso trasformato in una pasta morbida e appiccicosa. Solitamente viene riempito con marmellata di fagioli azuki o altri ingredienti. Buonissimi anche i Dorayaki le cosiddette frittelle di Doraemon.

Il conto

Anche Jyo è un ristorante alla carta, quindi la qualità la paghi ed è giusto così, anche perché non è un costo eccessivo, 30€ in media!

Ecco questi sono solo alcuni dei piatti che troverete nel menù di Jyo. Dopo aver provato questo ristorante, non potrete farne a meno e il resto dei ristoranti Giapponesi non vi sembrerà all’altezza.

E voi ci siete stati?  Fateci sapere cosa ne pensate!

いただきます

JYO

Via Timavo 78,  Sesto San Giovanni

Telefono: 02 2622 7080

Dal martedi al venerdi 12:00 – 15:00, 19:00 – 00:00

Lunedi e domenica chiuso

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *